Citroen GT

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


 

La GT by Citroen (a volte scritto GTbyCitroen) è un’auto sportiva che è stata presentata come una concept car il 2 ottobre 2008 al Salone di Parigi. La vettura è una collaborazione tra la casa automobilistica francese Citroen e la Polyphony Digital creatrice del videogioco di simulazione automobilistica Gran Turismo.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

La Concept Car GT by Citroen è stata appositamente creata, progettata e realizzata per l’imminente videogioco Gran Turismo 5 ed è stato inserita tramite download nella versione più recente di Gran Turismo 5 Prologue (3,6 milioni di copie vendute). Il suo progettista ideò il progetto e lo vendette sia alla Polyphony Digital sia alla Citroen.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

Il design esterno della vettura è stato realizzato da Takumi Yamamoto, designer giapponese del team stile della Citroen di Jean-Pierre Ploué. Takumi Yamamoto era un amico d’infanzia di Kazunori Yamauchi, direttore della Polyphony Digital e creatore della popolare serie Gran Turismo, noto anche come “GT”. In base ad una intervista rilasciata da Yamauchi al Motor Show di Parigi 2008 lui e Yamamoto hanno iniziato a collaborare a questo progetto già nel 2003. Yamamoto convinse Jean-Pierre Ploué a presentare il suo progetto all’ufficio Citroen a Parigi, che ha accettato di avviare il processo di produzione e la fabbricazione dell’auto reale.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


La concept car è stata accuratamente progettata e disegnata per adattarsi a ciò che i giocatori potranno effettivamente vedere nel gioco, infatti uno degli obbiettivi era quello di tenere conto dell’ergonomia della corsa, in quanto i giocatori del videogioco la guideranno in gara e si rivedranno nei replay, è anche il veicolo più potente del momento, sostiene Yamamoto.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

Come leader mondiale degli sviluppatori della simulazione di guida con più di 50 milioni di copie vendute dal 1998 Polyphony Digital ha collaborato nella vita reale con elaboratori e produttori di pezzi elaborati, soprattutto alla Nissan, dal gennaio 2002. Collaborazioni notevoli includono lo sviluppo di parti aerodinamiche per la Nismo Fairlady Z s-tune (2002), Nismo Skyline Coupé (2004), Amuse S2000 Street Version (2003), e la Nismo Fairlady Z (2005). La Polyphony Digital ha curato anche il design esterno della Amuse S2000 GT1 (2005) e la progettazione grafica per la squadra corse di Formula Nippon Impul Racer (2006).

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


La maggior parte di queste auto avevano le loro controparti virtuali presenti nel gioco Gran Turismo, sotto l’appellativo di “Concept by Gran Turismo”. Alcuni pezzi sono progettati dalla Polyphony Digital stessa, come il kit aerodinamico completo Carmate Opera Z, compreso il paraurti anteriore, minigonne, paraurti posteriore e lo spoiler posteriore, che sono stati poi fabbricati e venduti dagli elaboratori giapponesi come Opera Performance per il kit aerodinamico la 350Z RS.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


Le ultime collaborazioni includono il design interno della Nissan GT-R con la creazione di un dispositivo multifunzione (2007) e la progettazione di parti aerodinamiche per la Amuse GT1 Turbo (2008). Il progetto GT by Citroen con il suo processo di produzione completo è un ulteriore passo nel campo della progettazione di Polyphony Digital.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

L’auto è dotata nel gioco e nella forma reale di Concept, di due celle al combustibile di idrogeno alimentate da quattro piccoli motori elettrici che tutti insieme sviluppano 780 Cv. Quando il pilota alla guida rallenta l’energia cinetica viene recuperata e mandata alla batteria.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


L’abitacolo è molto futuristico ed è tutto incentrato verso il pilota. sono stati utilizzati molti materiali esotici come la fibra di carbonio, ma anche metalli inusuali da trovare in un’auto come il rame che ricopre gran parte del tunnel centrale.

Il peso complessivo è di 1400 kg.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

Nel giugno 2009, Citroen ha confermato i piani per la produzione di un numero limitato di GT per la vendita al pubblico. ne saranno costruite solo 6, e costeranno 1,3 milioni di Euro ciascuna.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


Sebbene le specifiche esatte sono ancora da confermare, è estremamente improbabile che sia alimentato da una cella a combustibile a idrogeno come nel gioco. Si pensa piuttosto al potente V8 da 500CV della Ford GT.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,


Nel marzo 2010, Citroen annuncia che rinuncerà alla produzione della GT, preferendo così concentrarsi sulla produzione attuale.

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

motori,auto,citroen,gt,citroen gt,gt by citroen,gtby citroen,concept car,auto ecologica,auto elettrica,auto sportiva,supercar,auto da corsa,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi,

Renault Twingo GT

RenaultTwingoGT-thumb.jpgConosciamo la Renault Twingo come la piccola monovolume che ha creato e rappresentato la storia di questo specifico segmento. Comoda, facile, trendy, cittadina, versatile, capiente, economica la Twingo è sul mercato dal 1993 ed in 15 anni di strada la piccola Renault ne ha fatta parecchia.

renault-twingo-gt-07-09-07.jpg

O meglio ne hanno fatto le 2,4 milioni di Twingo vendute! Nella seconda metà del 2007 la Twingo ha subito e beneficiato del primo grande rinnovamento. I valori ed i principi con cui è stata progettata la nuova Twingo sono rimasti invariati.

Renault_Twingo_II_Phase_I_GT_Front.jpg

La Twingo di oggi risponde a tutte le caratteristiche della Twingo del 1993 ed aggiunge a tutto questo anche un bel po’ di dinamica e prestazioni. La Twingo, infatti, si fa GT.
Il primo modello “sportivo” nella storia della Twingo non ha istinti bellicosi, ma vanta buon dinamismo e regala parecchie emozioni.

twingo27.jpg

Merito di un look discretamente atletico, di un telaio da baby sportiva e di un piccolo motore turbo dalle prestazioni quanto mai fruibili.
Sotto il cofano il nuovo tecnologico propulsore TCE milledue di cilindrata da ben 100 cavalli ed erogazione della coppia estremamente efficace.

2552456985_4f917c336c.jpg

Come recita la sigla TCE, che sta per Turbo Charged Efficiency, grazie all’intelligente sovralimentazione è possibile utilizzare un motore estremamente contenuto nella cilindrata, sposando perfettamente la politica del down-size, in modo da garantire prestazioni brillanti e consumi estremamente contenuti.

9080305.001.Mini1L.jpg

Il TCE è sviluppato sulla base del blocco 1.2 16v da 75 CV, di cui condivide il 70% dei componenti. Al motore è accoppiato un turbocompressore a bassa inezia. Essendo contenute le dimensioni della turbina e del compressore, la sovralimentazione vanta un estrema rapidità nell’offrire i suoi benefici.

Twingo-Gt-1.jpg

La coppia massima, infatti, è disponibile a soli 3.000 giri al minuto (145 Nm), così come la potenza massima si registra a 5.500 giri al minuto. Alla pressione sul pedale del gas, la Twingo scatta.

renault-twingo-rs-3.jpg

L’abbinamento di un motore di piccola cilindrata ad un turbo a bassa inerzia, permette una grandissima vivacità sin dai bassi regimi. Molto dipende anche dai corti rapporti del cambio. Le marce, cinque, si inseriscono una dietro all’altra, grazie anche alla funziona “overpower” della sovralimentazione che consente di ottenere un surplus di potenza temporaneo in 2°, 3° e 4° oltre 4.500 g/min, ossia 5 cv e 6 Nm supplementari.

twingo1.jpg

Certa di toccare i 190 km orari, la New Twingo GT accelera da 0 a 100 km/h in 9,8 secondi: una scattista, con la maneggevolezza di una piccola di 3,6 metri, doti che la rendono divertente da guidare soprattutto nel fuori porta, quando può dimostrare che la veste di utilitaria le si attaglia solo relativamente.

renault-twingo-gt-interior.jpg

Alfa Romeo GT

L’Alfa Romeo GT è una vettura Alfa Romeo prodotta dal 2004 negli stabilimenti di Pomigliano d’Arco (NA).

cover-lg.jpg

La linea della GT venne svelata nel marzo 2003 al Salone dell’automobile di Ginevra per poi debuttare sul mercato italiano nel gennaio dell’anno successivo. Disegnato dal Centro Stile di Bertone, il modello si fa apprezzare per uno stile originale e piacevole che preannuncia il piacere di una guida sportiva nel pieno rispetto della tradizione del marchio.

_Alfa_Romeo_GT_Coupe_2003_002.jpg

Infatti, Alfa GT racchiude tutto il patrimonio di eccellenza motoristica Alfa Romeo in una linea nata dall’eleganza e dal gusto della scuola italiana. Del resto, gli stilisti hanno potuto attingere alla grande eredità dell’Alfa Romeo che, proprio in questa categoria, ha dato vita a modelli rimasti come tappe fondamentali nella storia dell’automobile: dalla 1900 SS alla Giulietta Sprint, dall’Alfetta alla Giulia Sprint GT.

Alfa_GT_2.jpg

In particolare, proprio quest’ultima vettura – firmata da Nuccio Bertone nel 1963 – condivide con l’Alfa Romeo GT lo stesso carattere sportivo, le linee affusolate e morbide, la grande eleganza italiana.
Lunga 4,48 metri, larga 1,76 e alta 1,37, l’Alfa GT è aggressiva e compatta (il passo è 2596 millimetri), con una linea segnata da alcuni tratti distintivi che definiscono la sua forte personalità e la rendono immediatamente riconoscibile, secondo le peculiarità del Marchio.

alfa romeo gt 3,2.jpg

Da qui la scelta dei designer di puntare su tratti morbidi e puliti, su forme segnate da una inconfondibile “italianità”. È nato così il frontale forte ed essenziale, dominato da un family feeling Alfa Romeo che è rappresentato dal caratteristico “trilobo” su cui campeggia lo scudetto di dimensioni leggermente maggiori rispetto a quelli precedentemente usati.

Alfa_GT.jpg

Da qui, idealmente, si sviluppa l’intera vettura combinando una leggera “aggressività” stilistica con una spiccata eleganza delle forme.
Impressione rafforzata dalle due prese d’aria laterali e dai gruppi ottici, preziosi oggetti di design.

dubai_07_01.jpg

Slancio e solidità, ma anche dinamismo e robustezza. Solo un grande equilibrio stilistico può coniugare binomi così distanti tra loro. Come dimostra, per esempio, il profilo di Alfa GT che, grazie soprattutto alla scalfatura della fiancata, esprime in modo inequivocabile l’idea di una vettura agile ma anche ben “salda al terreno”.

alfa_romeo_gt_q2_37214.jpg

Non solo. Le linee tese che chiudono sul posteriore e la ridotta superficie vetrata (rispetto alla fiancata) conferiscono eleganza e, al tempo stesso, un maggiore senso di protezione.
Inedito, poi, il disegno della coda leggermente declinante e rastremata, con un paraurti integrato e di grandi dimensioni.

alfa_romeo_gt_q2_37212.jpg

Il lunotto è a goccia, mentre i gruppi ottici sono incastonati nella carrozzeria e presentano un taglio prezioso ed avvolgente.
Dunque, Alfa GT rappresenta una concezione inedita di sportività, nella quale convergono comfort ed eleganza.

alfa-romeo-gt-blackline-0.jpg

Obiettivo della vettura, infatti, è offrire tutto il piacere di guida di un coupé dalle prestazioni straordinarie, senza mai scendere a compromessi in fatto di comfort e funzionalità, come spesso accade in questo genere di automobile. Basti dire che il bagagliaio ha una capacità di 320 dm3, un dato ai vertici del segmento.

alfa-romeo-gt.jpg

Come la linea esterna anche gli interni dell’Alfa GT rappresentano l’espressione più evoluta della sportività Alfa Romeo. Ecco allora l’ottima posizione di volante, pedaliera e cambio (appositamente studiati per offrire il massimo del controllo); gli strumenti funzionali, precisi e dalla grande facilità di lettura anche di notte, grazie all’illuminazione di colore rosso che facilita una messa a fuoco più rapida della pupilla nel passaggio dal buio della strada alla luminosità del cruscotto;

autodelta_gt_37_super_01.jpg

il display multifunzionale che consente di accedere a diversi menu (con relativi sotto-menu) che “parlano” la lingua dell’automobilista e gli permettono di fruire di moltissime funzioni e del trip computer.

Alfa GT Q2 sicurezza 3.jpg

Dalla ricchezza di contenuti alla ricchezza degli interni. Il nuovo coupé sportivo offre due ambienti: uno classico sportivo, con plancia e pannelli neri; l’altro più elegante e luminoso, sempre di impronta sportiva è caratterizzato da un bicolore nero su grigio.

gt1.jpg

Inoltre, il rivestimento della plancia e dei pannelli delle porte ha un aspetto “naturale” grazie ad un particolare effetto satinato, mentre i sedili sono specifici per ogni versione e di grande qualità e bellezza. E ancora: i rivestimenti sono piacevoli al tatto e si integrano perfettamente con l’ampia specchiatura “cannettata” tipica delle vetture Alfa Romeo.

icoalfa_gt.jpg

Tra l’altro, sulle versioni medie è stato introdotto l’Alfatex®. Brevettato da Alfa Romeo, si tratta del nuovo tessuto dall’impronta tecnica che riveste i sedili e i pannelli delle porte ed è disponibile nelle tinte grigio e nero.

vt_4092_01.jpg

Infine, il cliente può scegliere i rivestimenti di pelle (proposti in nero, blu, rosso, cuoio e grigio) o uno dei tre ambienti sellati a mano secondo la più classica artigianalità italiana (“sportivo”, “elegante” e “classico”) che propongono raffinate cuciture in contrasto.

autodeltaalfagt_1.jpg

Comune ai tre ambienti, poi, è la pelle “pieno fiore” di elevata qualità e a grana fine, dall’aspetto naturale e di pregevole morbidezza. Conclude il pomello del cambio in alluminio sulle versioni a benzina, mentre è rivestito di pelle su quelle diesel e sul potente 3.2 V6 24V.

alfa-romeo-gt-q2-01_600.jpg

Alfa GT ha ereditato tutti i punti di forza dell’Alfa 156. Ad iniziare dallo schema delle sospensioni con una messa a punto specifica: davanti sono a “quadrilatero alto”, dietro di tipo McPherson con aste trasversali a lunghezza differenziata. Per continuare con due propulsori generosi, ciascuno con potenze specifiche tra le migliori della loro classe di cilindrata: il 1.8 Twin Spark da 140 CV e il 2.0 JTS da 165 CV.

xalfa3.jpg

Infatti, il 1.9 M-Jet 16v da 150 CV è un esclusiva dell’Alfa GT. E per il cliente che vuole il massimo in termini di prestazioni e sportività, sarà disponibile una versione equipaggiata con il potente 3.2 V6 24 valvole da 240 CV con caratterizzazione tecnica specifica (sospensioni, sterzo e freni). Ed è proprio dall’incrocio di questi motori con le numerose dotazioni che nasce l’ampia gamma del nuovo modello, un’offerta capace di declinare di volta in volta ciascun allestimento con le dotazioni più richieste nei singoli Paesi.

Alfa_Romeo-GT_2003_1024x768_wallpaper_17.jpg

Prestazioni

Alfa Romeo GT 1.8 TS

Cilindrata 1.747 cm³
Motore 4 Cilindri 16V – Aspirato
Alimentazione: Benzina
Filtro Particolato: No
Norma Anti-Inquinamento: Euro 4
Potenza: 140 Cv (103 Kw) @ 6.500 giri
Coppia: 163 Nm (1.599 Kgm) @ 3.900 giri
Velocità 200 Km/h
Accelerazione: 10,6 Secondi (0-100 Km/h)

Alfa Romeo GT 2.0 JTS

Cilindrata 1.970 cm³
Motore 4 Cilindri 16V – Aspirato
Alimentazione: Benzina
Filtro Particolato: No
Norma Anti-Inquinamento: Euro 4
Potenza: 166 Cv (122 Kw) @ 6.400 giri
Coppia: 206 Nm (2.021 Kgm) @ 3.250 giri
Velocità 216 Km/h
Accelerazione: 8,7 Secondi (0-100 Km/h)

Alfa_Romeo-GT_2003_1024x768_wallpaper_02.jpg

Alfa Romeo GT 3.2

Cilindrata 3.179 cm³
Motore 6 Cilindri 24V – Aspirato
Alimentazione: Benzina
Filtro Particolato: No
Norma Anti-Inquinamento: Euro 4
Potenza: 239 Cv (176 Kw) @ 6.200 giri
Coppia: 300 Nm (2.943 Kgm) @ 4.800 giri
Velocità 243 Km/h
Accelerazione: 6,7 Secondi (0-100 Km/h)

Alfa Romeo GT 1.9 JTD M

Cilindrata 1.910 cm³
Motore 4 Cilindri 16V – Turbo
Alimentazione: Diesel
Filtro Particolato: Sì
Norma Anti-Inquinamento: Euro 4
Potenza: 150 Cv (110 Kw) @ 4.000 giri
Coppia: 305 Nm (2.992 Kgm) @ 2.000 giri
Velocità 209 Km/h
Accelerazione: 9,6 Secondi (0-100 Km/h)

080219_AR_GTBlackLineIII_04_1024.jpg

Opel GT

opel_gt_40291.jpgLa moderna definizione di automobile sportiva a 2 posti trova oggi forma nella nuova Opel GT. Come una roadster classica e discendendo dall’estremo design che caratterizza Opel Speedster, ha un potente motore anteriore, trazione posteriore con differenziale autobloccante, raffinata geometria delle sospensioni, assetto sportivo, posizione di guida bassa e distesa. La carrozzeria larga, la linea slanciata, il lungo cofano motore incernierato nella parte anteriore ed i ridotti sbalzi di carrozzeria fanno sì che la nuova GT abbia le tipiche proporzioni di un’automobile di questa categoria.

opel_gt_40286.jpg

La nuova Opel GT porta un nuovo fascino in questo segmento di mercato, grazie ad una personalità davvero inconfondibile che è conseguenza di una forma molto accattivante fatta di contrasto tra spigoli vivi e superfici arrotondate. Anche il prezzo si annuncia molto attraente per il pubblico: per soli 29.900 Euro i clienti possono avere un sofisticato motore turbo ad iniezione diretta di benzina che sviluppa 264 CV e che permette di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in meno di 6 secondi.

opel_gt_40283.jpg

La biposto riprende il nome della leggendaria sportiva Opel prodotta tra il 1968 ed il 1973 e, proprio come la coupè di allora, si inserisce in uno dei più affascinanti segmenti di mercato.

opel_gt_40288.jpg

Opel GT esprime anche la passione della marca tedesca del gruppo General Motors per le automobili sportive e la convinzione che “Opel non è mai stata giovane come lo è oggi”. Questo concetto è sottolineato da una gamma che comprende modelli di nicchia molto accattivanti come Astra GTC con parabrezza panoramico, le cabrio-coupé Tigra TwinTop ed Astra TwinTop e tutte le versioni OPC ad alte prestazioni. Tutte vetture che arricchiscono la gamma Opel ed i contenuti emozionali del marchio.

opel_gt_40289.jpg

Lo sviluppo della nuova Opel GT è un ottimo esempio di collaborazione intercontinentale all’interno del gruppo GM e deriva dalla decisione di ampliare la gamma con una compatta sportiva a trazione posteriore dal notevole potenziale in mercati profondamente diversi. Il primo passo verso la realizzazione di questa idea è stato il prototipo Solstice del 2002, cui fece seguito, dopo un anno, il prototipo Vauxhall VX Lightning, concepito presso il GM Advanced Design Studio di Coventry, in Inghilterra.
Linee spigolose e superfici tese conferiscono alla nuova Opel GT un aspetto incisivo e sportivo.

opel_gt_40295.jpg

Il frontale molto personale è dominato dalle forme marcate dei parafanghi, dall’ampia barra trasversale cromata che ingloba il marchio, dal cofano motore allungato su cui spicca il tipico rialzo centrale delle vetture Opel, dalle cornici cromate delle prese d’aria e dai fari tridimensionali inseriti all’interno di coprifari trasparenti che proseguono sulle fiancate.

opel_gt_40292.jpg

Particolari sportivi della GT sono le lunghe prese d’aria nel cofano motore, i grandi parafanghi anteriori caratterizzati dai tipici profili orizzontali Opel (simili a quelli di Antara), il doppio terminale di scarico e le doppie prese d’aria dietro ai poggiatesta (che sono una reminiscenza stilistica della storia delle roadster e delle automobili da corsa). Le ruote in lega da 18 pollici, con il nuovo disegno a 5 raggi, riempiono i passaruota e mettono in risalto il carattere sportivo della vettura, così come la capote in tela, che sparisce completamente sotto un coperchio, garantendo una piacevole guida a cielo aperto.

opel_gt_40298.jpg

La nuova Opel GT non sembra solo veloce. E’ veloce! Il motore anteriore longitudinale è un turbo ad iniezione diretta di benzina e fasatura variabile che sviluppa 264 CV e le permette di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in appena 5.7 secondi ed una velocità massima di circa 230 km/h.
Nessun’altra Opel ha mai avuto un motore da 132 CV/litro.

opel_gt_40297.jpg


Soluzioni di alto contenuto tecnologico come l’iniezione diretta di benzina, il turbocompressore a doppia girante con intercooler, la fasatura dei due alberi a camme ed i due contralberi di equilibratura sono la ragione delle alte prestazioni di questo 4 cilindri di 1.998 cc che sviluppa una potenza di 264 CV (194 kW) a 5.300 giri/minuto. La coppia massima di 36,0 kgm (353 Nm) tra i 2.500 ed i 5.000 giri/minuto garantisce una grande progressività in tutte le situazioni.

opel_gt_40303.jpg

La nuova Opel GT consuma mediamente 9,2 litri di benzina per percorrere 100 chilometri. Frutto della collaborazione tra gli ingegneri di GM Powertrain che lavorano sulle due sponde dell’Atlantico, questo motore ECOTEC interamente in alluminio è stato realizzato sulla base del 2.200 ad iniezione diretta utilizzato sulla gamma Vectra 2004 e del 2.000 turbo adottato nella Primavera del 2003 su Signum.

opel_gt_40304.jpg

Bentley Continental GT – GTC

big_bentley_continental_gt_speed_06.jpg

 

La Bentley Continental GT è una coupé gran turismo 2+2 prodotta dalla Bentley dal maggio 2003.

Ha sostituito i modelli Bentley Continental R e T basati sulla piattaforma Rolls-Royce Silver Spirit/Bentley Mulsanne.

La Bentley Continental GT utilizza la piattaforma Volkswagen D3, gli altri modelli ad utilizzare la stessa piattaforma sono: Audi A8, e Volkswagen Phaeton. Il motore è un 6 litri, 12 cilindri a W di 72° (due bancate a 90°, ciascuna con cilindri a V di 15°), sovralimentato da due turbocompressori, eroga una potenza di 560 CV a 6100 giri/minuto, e una coppia di 650 Nm a 1600 giri/minuto. La trazione è a quattro ruote motrici, il cambio a sei rapporti è automatico a controllo elettronico, con possibile utilizzo manuale sequenziale. Velocità massima 318 km/h, accelerazione 0-100 km/h in 4,8 secondi. Bagagliaio 370 dm3, capacità serbatoio 90 litri. Consumo: urbano (26,2 litri/100km), extra-urbano (11,9 litri/100km), misto (17,1 litri/100km). Emissione di Co2 (misto): 410g/km

big_bentley_continental_gt_speed_04.jpg

Bentley Continental GT Speed: 326km/h

La Bentley Continental GT, vettura di grande successo per il marchio inglese di proprietà del gruppo Volkswagen, riceve una iniezione di potenza ed un nuovo allestimento, denonimato Continental GT Speed. il W12 biturbo passa da 560 a 600Cv e vede aumentare la coppia del 15%, grazie ad una diversa mappatura delle centraline motore e ad alcuni alleggerimenti dei componenti interni. Nonostante i quasi 2500kg e grazie alla trazione integrale, la Continental GT Speed è capace di passare da 0 a 100km/h in soli 4,3 secondi, toccando la velocità massima di 326km/h. Proprio questo dato, sottolineato nelle comunicazioni ufficiali, sembra deridere la scelta dei costruttori tedeschi di autolimitare gran parte delle proprie vetture sportive a “soli” 250km/h.

big_bentley_continental_gt_speed_11.jpgDisponibile in opzione un mastodontico impianto frenante con dischi carboceramici, altamente consigliato viste le prestazioni balistiche di cui la GT è capace. Esternamente si fanno notare i nuovi cerchi in lega 9,5×20″ e sopratutto il nuovo frontale, con paraurti e prese d’aria maggiorate e griglia anteriore brunita. Al posteriore cambiano i terminali di scarico, maggiorati. Sia la GT Speed che la Continental GT “standard” hanno comunque beneficiato di alcune modifiche meccaniche, in modo da ottimizzare, per quanto possibile, consumi ed emissioni.

big_bentley_continental_gt_speed_10.jpg

Continental GTC


La Bentley Continental GTC è la versione cabriolet del Bentley Continental GT, è stata presentata nel settembre 2005, ed è prodotta dall’autunno del 2006.

I dati diversi rispetto alla versione Continental GT sono:

Velocità massima 312 km/h.
accelerazione 0-100 km/h in 5.1 secondi.
Bagagliaio 235 dm3.
È la seconda convertibile Bentley presentata nel 2005, dopo la seconda generazione della Bentley Azure.

big_bentley_continental_gt_speed_05.jpg