Jeep Renegade concept

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

 

La Jeep Renegade Concept è un prototipo pensato per utilizzare una coppia di motori elettrici alimentati da batterie agli ioni di litio, abbinati ad un motore Bluetec a tre cilindri da 1.500 cc., il cui consumo segna il record di 45,6 km con un litro di carburante.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

La potenza è di 268 cavalli, mentre l’autonomia complessiva può raggiungere i 650 chilometri, con circa 60 di sola propulsione elettrica.
Il leggero telaio in alluminio ed il sistema di frenata rigenerativa contribuiscono a ridurre i consumi.
Il doppio propulsore elettrico è abbinato ad un sistema di trazione integrale, dotato di riduttore e differenziali autobloccanti.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

Dal punto di vista estetico la linea è spartana e rude così come da tradizione Jeep. La parte che si fa notare di più è il posteriore bombato e tondeggiante, ben diverso dalla celebre progenitrice. Sull’anteriore spicca la tipica griglia del marchio resa più moderna da un’accentuata angolatura. I fari anteriori ed gruppi ottici posteriori sono rivestiti di gomma, mentre grandi prese d’aria dalla forma triangolare sono inserite nelle portiere.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

Il prototipo a due posti è stato pensato per essere resistente e divertente da guidare.
La Renegade Concept è lunga 3,88 metri, larga 1,59 ed alta 1,43, con un passo di 258 centimetri.
La vettura riesce a raggiungere la velocità massima di 144 km/h, per passare da zero a 100 km/h in 9 secondi.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

La particolare vena ecologista si legge anche negli interni che sono di materiali eco compatibili, derivati da sostanze naturali come la soia. La strumentazione invece esalta la tecnologia digitale e predilige linee futuristiche.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

La doppia plancia strumenti è stata realizzata per consentire la configurazione plug and play dei comandi per la guida a destra e a sinistra, priva di cablaggi convenzionali.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

La strumentazione è a vista e comprende una serie di prese elettriche integrate. Il quadro strumenti, realizzato in materiale acrilico poggia sul piantone dello sterzo. Il display centrale, separato dal resto, è montato su una base girevole che lo rende leggibile da entrambi i passeggeri.

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

motori,auto,jeep,renegade,jeep renegade concept,concept car,fuoristrada,velocita,prestazioni,auto ecologica,auto elettrica,

 

Jeep Hurricane

Jeep Hurricane 001.jpg

 

Della Jeep Hurricane, il concept della Casa americana, colpiscono le forme un po’ sconcertanti, con quelle grandi ruote che pare siano indipendenti dal resto della vettura, colpisce nel nome: Hurricane, in italiano, uragano. Tanta deve essere la potenza custodita sotto il cofano da questo nuovo fuoristrada per essere chiamato a questo modo e, in effetti, è proprio così, due propulsori 8 cilindri dalle dimensioni esagerate, 5.7 litri uno e, strano ma vero, 11.4 litri l’ altro.

Jeep Hurricane 002.jpg

 

 

Indubbiamente con questi numeri da capogiro, anche le potenze sono da perdita di coscienza; ben 670 Cv. di potenza complessiva, 335 Cv. a propulsore e, alla faccia del fuoristrada, Hurricane si comporta quasi come un’ auto da competizione, con un’ accelerazione da 0 a 100 in soli 5 secondi. Ma la caratteristica rivoluzionaria di questa concept è quella di poter marciare tranquillamente usando un numero di cilindri maggiore di volta in volta, da 4 a 8, oppure da 12 a 16.

Jeep Hurricane 003.jpg

A guardarla in azione, Hurricane fa quasi paura, si arrampica con quelle quattro ruote che sembrano snodarsi del tutto dal corpo auto, proprio come un grande insetto, se si considera anche che le ruote sono tutte sterzanti.

Jeep Hurricane 004.jpg

Gli pneumatici hanno dimensioni enormi, ben 37 pollici e le sospensioni sono indipendenti, mentre la trazione è integrale. Eppure, a vederla non lo si crederebbe, ma Hurricane ha una carrozzeria leggera data dalla fibra di carbonio del quale è composta.

Jeep Hurricane 005.jpg

Stilisticamente non è proprio un mostro di bellezza, eppure, un occhio attento noterebbe una certa aria di famiglia, riscontrabile dal frontale, dalla ripresa del marchio a campeggiare sulla mascherina, dalla calandra e anche dalla imponenza delle fiancate, pur con qualche elemento che le snellisce sicuramente, operazione già effettuata in altre vetture della Casa.

Jeep Hurricane 006.jpg

A sottolineare l’ uso veramente ” campagnolo ” di quest’ auto, più volto all’ essenzialità e meno alla ricerca di fronzoli, la Hurricane non ha né paraurti né portiere.

Jeep Hurricane 007.jpg

Con fare sbarazzino affronta ogni asperità della strada senza indugio alcuno, ma i passeggeri non hanno grandi protezioni al di fuori di un paio di sbarre per lato, stessa cosa per il tetto e, a contrastare il tutto, dei bei sedili in pelle pregiata a far bella mostra di sé.

Jeep Hurricane 008.jpg
Jeep Hurricane 009.jpg
Jeep Hurricane 010.jpg
Jeep Hurricane 011.jpg
Jeep Hurricane 012.jpg

 

Jeep Grand Cherokee SRT8

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

 

Si tratta della più potente Jeep mai prodotta in serie, con 465 CV. La nuova Jeep è dotata del motore V8 HEMI, 6,4 litri da 465 CV e 630 Nm con cambio automatico 5 marce. Con questo propulsore la Jeep Grand Cherokee SRT8 accelera da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e raggiunge i 250 km/h.

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

I consumi invece non sono stati ancora dichiarati, ma sono inferiori del 13% rispetto al modello precedente e in grado di garantire un’autonomia di oltre 700 chilometri.

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

Esternamente la nuova Jeep Grand Cherokee SRT8 si differenzia per l’assetto ribassato di 25 mm rispetto alla Grand Cherokee, i dettagli sono invece verniciati in tinta carrozzeria e le luci LED diurne danno un tocco diverso e più esclusivo al frontale.

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

Spoiler anteriore e posteriore, presa d’aria inferiore in nero lucido e ampio diffusore di coda si uniscono con gli estrattori d’aria sul cofano motore e due grandi terminali di scarico. All’interno invece spiccano i rivestimenti in pelle Nappa per volante e sedili, gli inserti in fibra di carbonio e i bilancieri del cambio automatico al volante.

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

La rinnovata Jeep Grand Cherokee SRT8 sarà disponibile negli USA a partire dal mese di settembre 2011, mentre per un eventuale arrivo in Europa, non ancora ufficializzato al momento, bisognerà aspettare le comunicazioni dei vertici della casa automobilistica, che stanno valutando se importarla o meno anche nel nostro continente.

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

motori,auto,jeep,jeep grand cherokee srt8,suv,fuoristrada,motorizzazioni,velocità,prestazioni

Jeep Grand Cherokee (2011)

Jeep Grand Cherokee 2011 001.jpg

 

Nuovi scatti ufficiali per l’imponente SUV americana, base di partenza per futuri modelli del gruppo Fiat. Dopo il debutto ufficiale presso il Salone dell’auto di New York, la Grand Cherokee ultima generazione è pronta al debutto sul mercato a stelle e strisce, per poi giungere in Europa.

Jeep Grand Cherokee 2011 002.jpg

Le principali rivali sono Le sue rivali sono Volkswagen Touareg, Porsche Cayenne, BMW X5 e Audi Q7. Il design spigoloso che ha caratterizzato tutte le generazioni di questo modello è un ricordo lontano.

Jeep Grand Cherokee 2011 003.jpg

La nuova Grand Cherokee è infatti un susseguirsi di sinuose curve tese però su muscoli ben delineati. Il risultato estetico è assolutamente gradevole, tanto all’anteriore quanto posteriormente.

Jeep Grand Cherokee 2011 004.jpg

Davanti conserva molta della personalità Jeep, con in primo piano un’ipertrofica versione della classica calandra Jeep a sette feritoie. Dietro i tratti delle luci ricordano un pò alcune rivali come l’apprezzata Lexus RX.

Jeep Grand Cherokee 2011 005.jpg

L’abitacolo è un raro esempio di sobria eleganza. Molto bella la console centrale, ove tutti i comandi risultano ergonomicamente studiati e facilmente azionabili. Come da tradizione USA, ampi ed accoglienti i sedili anteriori come il dicano posteriore.

Jeep Grand Cherokee 2011 006.jpg

Veniamo ora alle motorizzazioni. Sotto il cofano della nuova Jeep Grand Cherokee per ora pulsano due motori a benzina: il collaudato V6 di 3.6 litri da 280 cavalli e il classico, poderoso V8 HEMI capace di 360 cavalli per una cilindrata di 5.7 litri.

Jeep Grand Cherokee 2011 007.jpg

Presto saremo in grado di comunicarvi i dati delle motorizzazioni diesel previste per il mercato europeo, comprese le caratteristiche del nuovo propulsore turbodiesel di Fiat Powertrain destinato a raccogliere buona la quasi totalità degli ordini nel nostro paese.

Jeep Grand Cherokee 2011 008.jpg

 

Jeep Grand Cherokee 2011 009.jpg
Jeep Grand Cherokee 2011 010.jpg
Jeep Grand Cherokee 2011 011.jpg

Jeep Grand Cherokee

2006_Jeep_GrandCherokee_ext_1.jpgLa Grand Cherokee è una 4×4 prodotta della Jeep (divisione della Chrysler), costruita anche in Europa dalla ditta austriaca Magna Steyr. Presentata nel 1993, è attualmente giunta alla terza generazione(ma presto arriverà la nuova). Si può considerare l’ammiraglia della casa americana assieme al Commander.

0705st_03_z+jeep_grand_cherokee_srt8+rear_passenger_side_view.jpg

Nato con la sigla ZJ era inizialmente motorizzato 4.0, 5.2 e per un breve periodo il 5.9 l. Questa versione rimase in listino fino al 1998. In Italia il più venduto era il 2.5 diesel con motore costruito dalla VM Motori, azienda di Cento (FE), motorizzazione decisamente sottodimensionata in relazione al peso della vettura.

grand.jpg

Dal 1999 al 2004 venne prodotta la versione successiva, il WJ con motori 4,7 V8 e 3,1 diesel, sempre della VM, poi sostituito dal 2,7 di origine Mercedes-Benz. Ora in produzione c’è il WK con il 4,7, il 5,7 Hemi e il 3.0 Crd di origine Mercedes.

4069105346.jpg

I sistemi di trazione sono stati per i primi modelli il select trac e il quadra trac poi, da alcune versioni del WJ, la quadra drive con il sistema di differenziali varilock.

grand-cherokee-oldnew.jpg

Col tempo il modello è cresciuto nelle dimensioni esterne ma ha sempre conservato comodità e prestazioni in fuoristrada, se si esclude la versione sportiva senza ridotte dell’ultima serie equipaggiata col il 6,1 Hemi str8.

offroading004.jpg

Motorizzazioni

Prima serie (ZJ)
Anni Cilindrata Motore Potenza Coppia Note
1993–1998 2.5 L diesel VM Motori 114 hp (85 kW) 221 lb-ft (300 Nm) Solo per l’Europa
1993–1995 4.0 L AMC 6 cil. in linea 190 hp (142 kW) 225 lb-ft
1996–1998 4.0 L AMC Power Tech 6 cil. in linea 185 hp (138 kW) 225 lb-ft
1993–1998 5.2 L Magnum V8 220 hp (164 kW) 300 ft·lbf (386 Nm)
1998 5.9 L Magnum V8 245 hp (183 kW) 345 ft·lbf (468 Nm) Solo la versione Limited

jeep_grand_cherokee_restyling_04.jpg

Seconda serie (WJ)
Anni Cilindrata Motore Potenza Coppia Note
1998–2001 3.1 L VM 5 cil. in linea Diesel 140 hp (101 kW) 290 lb-ft Solo in Europa
1998–2004 4.0 L AMC Power Tech 6 cil. in linea 195 hp (145 kW) 230 lb-ft @3000 rpm
1998–2004 4.7 L Chrysler PowerTech V8 235 hp (175 kW) 295 lb-ft
2002–2004 4.7 L Alta potenza Chrysler PowerTech V8 265 hp (198 kW) 330 lb-ft
2002-2004 2.7 L CRD Mercedes-Benz Diesel 161 hp (120 kW) 295 lb-ft(400Nm) Solo in Europa

2005_Jeep_Grand_Cherokee.jpg

Terza serie (WK)
Anni Cilindrata Motore Potenza Coppia Note
2005– 3.7 L PowerTech V6 210 hp (157 kW) 235 lbf-ft (319 Nm) Laredo
2005– 4.7 L PowerTech V8 235 hp (175 kW) 305 lbf-ft (414 Nm) Laredo, Limited
2005– 5.7 L Chrysler Hemi V8 330 hp (246 kW) 375 lbf-ft (508 Nm) Limited, Overland
2006– 6.1 L Chrysler Hemi V8 420 hp (313 kW) 420 lbf-ft (569 Nm) SRT-8
2005 (2007 in USA)– 3.0 L Mercedes-Benz CRD V6 215 hp (160 kW) 376 lbf-ft (510 Nm) Diesel

jeep_grand_cherokee_restyling_10.jpg

Jeep Grand Cherokee my2008

2008JeepGrandCherokee1.jpg

Piccole modifiche di dettaglio alla griglia frontale, ai fendinebbia ed al disegno fari anteriori, adesso circolari per richiamare il design degli altri modelli a listino.

Jeep-Grand_Cherokee_2008_06.jpg

All’interno, oltre ad alcuni aggiornamenti estetici, spicca la disponibilità di un nuovo impianto multimediale con hard-disk da 20Gb e riscaldamento della prima e sconda fila di sedili.

Jeep-Grand_Cherokee_2008_800x600_04.jpg

Per la gioia dei più piccoli, la vettura è dotata di un nuovo impianto TV chiamato “SIRIUS Backseat TV”: un sistema satellitare permette ai passeggeri di gustare cartoni animati trasmessi da Nickelodeon, Disney Channel e Cartoon Network, sullo schermo dedicati ai sedili posteriori.

jeep-grand-cherokee-06.jpg

Per fortuna il pilota potrà vedere le trasmissioni sullo schermo anteriore solo da fermo, mentre in viaggio potrà scegliere tra gli MP3 presenti sull’hard disk e la Radio Satellitare.

big_JeepGrandCherokee20085.jpg

Sotto al cofano, oltre al suddetto V6 3.0 diesel, arriva un inedito V8 4.7 benzina da 291Cv, più potente e pulito del precedente e sopratutto capace di funzionare anche con carburante E85 misto benzina ed etanolo.

grand_cherokee_side.jpg

Invariate le altre motorizzazioni a benzina, V6 3.7, V8 5.7 e il prorompente V8 6.1 Hemi della sportiva SRT-8. Nessuna modifica di rilievo per quanto riguarda il sistema di trazione integrale ed i sistemi di sicurezza attiva e passiva.

2006_jeep_grand_cherokee+interior.jpg

20080319-2008-jeep-grand-cherokee-overland-interior-front.jpg

jeep-grand-cherokee-srt8.jpg

Jeep_Grand_Cherokee_SRT8_f_3_4ers.jpg

Jeep Wrangler

startech_jeep_wrangler.jpgLa Wrangler è un modello della Jeep introdotto nella metà degli anni 80 per sostituire la famosa CJ, ossia Civilian Jeep.

Ne sono state prodotte tre serie:

YJ dal 1986 al 1997;
TJ dal 1997 al 2006;
JK dal 2007.

jeep-wrangler-unlimited-rubicon-2006-01-m.jpg

YJ
Questo modello è stato ampiamente criticato stilisticamente per via dei fari quadri, fuoristrada classico con ponti rigidi e trazione inseribile, inizialmente fu prodotto con i motori 4,2 e 2,5 l.

Successivamente il 4,2 venne sostituito con il 4,0 tuttora in produzione. Una delle poche jeep che possono essere chiamate “purosangue”,per la loro estrema affidabilità e per le loro elevatissime prestazioni nel fuoristrada.

1994%20jeep%20wrangler%20018.jpg

TJ
Dal 1997 il Wrangler si chiama TJ, ha ripreso i fari tondi e ha perso balestre in favore delle molle. Motore 4.0l affiancato da un 2.5l in seguito sostituito da un 2,4l con cambio manuale a 6 marce Il 2,5 nel 2003 è stato sostituito dal più moderno 2,4 sempre a benzina. La versione più “fuoristradistica” era chiamata Rubicon.

154_0610_02_z+2007_jeep_wrangler_jk+four_door.jpg

JK
Dal 2007 è in produzione il nuovo modello JK disponibile nelle versioni 3,8 a benzina e 2,8 diesel. Anche per questa serie la versione più “fuoristradistica” è la Rubicon che dispone di ponti più robusti e blocchi ai differenziali.

Due le motorizzazioni disponibili fino a Ottobre 2007: – Il motore 3800cc proveniente dalla famiglia dei monovolume del gruppo non il powertech presente nel Cherokee-Liberty. – Il motore VM di 2800cc con potenza di 177 cavalli e abbinato anche ad un cambio automatico a 5 velocità.

154_0610_05_z+2007_jeep_wrangler_jk+fording_water.jpg

Le versioni disponibili sono Sport, Sport Plus, Sahara e Rubicon. Le prime due più economiche, la terza più accessoriata e “confortevole”, la quarta con connotazione prettamente fuoristradistica.

Novita’ assoluta dal modello Wrangler JK la presenza della versione “UNLIMITED”: un Jeep Wrangler con 4 porte, maggiore lunghezza, migliore abitabilità e carico superiore.

Black-Jeep-Wrangler-Jumping.jpg

JeepWranglerUnlimited.jpg

jeep-wrangler-unlimited-rubicon.jpg