Renault Modus

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


 

La Modus è una piccola autovettura monovolume prodotta dalla casa automobilistica francese Renault.

 

La Modus nasce nel 2004, sul pianale dal quale un anno dopo nascerà la terza generazione di Clio e sul quale si basa la Nissan Micra terza serie (2002).

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Il ruolo commerciale svolto dalla Modus è duplice: in primo luogo serve ad arginare il dilagare delle vendite di molte piccole moderne monovolumi, come la Opel Meriva e la Fiat Idea, le quali, essendo economiche, ma sempre spaziose, hanno finito per diventare un’alternativa economica alle monovolumi di taglia media, come per esempio la stessa Renault Scénic, fino a poco tempo prima una best-seller nella sua categoria, ma che all’inizio degli anni duemila ha accusato una sensibile flessione nelle vendite, proprio a causa dell’ingresso sul mercato di tali piccole monovolumi.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Da lungo tempo c’era la Renault Twingo tra le piccole monovolumi Renault, ma oramai cominciava a sentire il peso degli anni e si doveva pensare a qualcosa di più moderno. Inoltre, la piccola monovolume francese non era impostata come le rivali degli anni 2000, ma peccava in alcuni aspetti, primo fra tutti la limitata altezza del corpo vettura, che penalizzava gli occupanti più alti.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Pertanto è stata realizzata la Modus, che come secondo dei suoi importanti compiti deve assolvere quello di alternativa moderna alla Twingo stessa (la cui seconda serie, per non sovrapporsi alla Modus stessa, è stata proposta nel 2007 in una veste più convenzionale, da berlina a due volumi).

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


La linea della Modus mescola spigoli e rotondità. Le differenze sono ben visibili tra il frontale, più spigoloso (specie nei gruppi ottici) e la coda, più tondeggiante. Il corpo vettura è alto, per agevolare anche le persone di statura più alta. Lunga 379 cm, la Modus si propone come una delle più compatte nella sua categoria. Le sue ampie superfici vetrate ne garantiscono luminosità e visibilità in manovra. Nel 2006 c’è stato un lieve restyling di dettaglio.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


La Modus è la prima vettura compatta a guadagnare le cinque stelle nel crash test EuroNCAP.

Principali concorrenti sono la Fiat Idea, la Ford Fusion, la Honda Jazz, la Hyundai Matrix, la Lancia Musa, la Mazda 2, la Mitsubishi Space Star, la Nissan Note (con cui condivide la meccanica), la Opel Meriva e la Peugeot 1007.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Alla fine del 2007, la Modus è stata ristilizzata con nuovi gruppi ottici anteriori e posteriori e altre modifiche di dettaglio. All’inizio del 2008, viene lanciata la Grand Modus, cioè una versione a passo lungo della Modus, con una lunghezza portata a poco più di 4 metri, aumento che si traduce in un maggiore spazio interno. Le motorizzazioni con cui sono previste la nuova Modus e la GrandModus al suo debutto sono i classici 1.2 e 1.6 a benzina, nonché il 1.5 dCi in quattro livelli di potenza.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Alla fine del 2010 è stato eseguito un piccolo restyling che riguarda soprattutto gli esterni(fari e calandra) e l’omologazione Euro 5 dei motori. La dotazione di serie è molto completa, specie nel modello Night & Day, in cui è incluso nel prezzo anche il controllo elettronico della stabilità e della trazione, vetri oscurati. A metà 2011 gli allestimenti disponibili sono 2: Yahoo! e Live!, il secondo riprende il Night & Day aggiungendo gli interni in ecopelle/tessuto. Il motore 1.2 TCe passa a 103cv (76kw).

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

La Modus montava inizialmente tre motorizzazioni benzina a 16 valvole e due a gasolio, tutte a 4 cilindri:

1200: è un’unità da 1149 cm³ in grado di erogare 75 CV e di spingere la vettura a 163 km/h di velocità massima. In alcuni mercati, fra cui quello italiano, tale motore è stato proposto anche in una versione dotata di turbocompressore, con potenza massima di 100 CV.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


1400: con una cilindrata di 1390 cm³, riesce ad erogare 98 CV a 5700 giri/min, spingendo la vettura ad una velocità massima di 177 km/h.

1600: tale motore è il top tra le motorizzazioni a benzina previste per la Modus. Ha una cilindrata di 1598 cm³ e può erogare 113 CV a 6000 giri/min. La velocità massima è di 188 km/h.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


1.5 dCi: tale motore, un turbodiesel common rail della cilindrata di 1461 cm³, era disponibile inizialmente in due livelli di potenza, vale a dire 65 e 82 CV, con velocità massime rispettivamente di 156 e 171 km/h. A partire dal 2005, però, vi sono stati alcuni aggiornamenti meccanici che hanno portato tali propulsori a 68 e 86 CV di potenza massima. In più, sempre in quell’anno, è stato introdotto un nuovo livello di potenza per il 1.5 dCi, pari a 106 CV, il quale permette alla piccola monovolume di raggiungere una velocità massima di 186 km/h.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi


Nel 2007, il 1.5 dCi viene proposto anche con potenza lievemente inferiore, pari a 103 CV.

Le unità 1.2, 1.2 turbo, 1.6 e 1.5 dCi in quattro livelli di potenza hanno equipaggiato anche la nuova Modus, nonché la GrandModus.

Tutti i motori sono gli stessi proposti anche sulle Clio, sulle Micra e sulla sua “sorella” giapponese, la Nissan Note.

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

motori,auto,renault,modus,renault modus,,monovolume,utilitaria,velocita,prestazioni,motorizzazioni,allestimenti,prezzo,consumi

Renault Fluence Z. E. Concept

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,


 

La Renault è una delle case automobilistiche a credere di più in un “futuro elettrico”, infatti sta investendo da alcuni anni, idee, tempo e denaro per sviluppare una mobilità a impatto zero, coinvogendo più di 30 i paesi in tutto il mondo in varie iniziative.

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,


Come prova tangibile di questo impegno, Renault presenta al Salone di Francoforte una gamma chiamata Z.E. (zero emission) formata da quattro automobili in grado di soddisfare le varie esigenze degli automobilisti.

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,

In questa eco-gamma rientra la Renault Fluence Z. E. Concept, una versione elettrica della worldcar Fluence prodotta in Turchia. La Fluence Z.E. è indirizzata alle famiglie che oltre ai tragitti casa-lavoro non disdesgna viaggiare e che quindi cerca nella propria auto elettrica comfort e spazio.

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,

La Fluence E.V. concept utilizza un propulsore 100% elettrico che sviluppa 70 kw (95 CV) ed assicura un’autonomia di 160 km.

 

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,


Dispone di tre possibilità di ricarica della batteria: “standard” da 4 a 8 ore, “rapida” in 20 minuti e “istantanea” in 3 minuti (che permette di tornare a casa in situazioni di emergenza), grazie al sistema esclusivo “Quickdrop” di sostituzione delle batterie che notifica quando la carica si sta esaurendo e indica la più vicina stazione di ricarica.

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,

Autore: Francesco Donnici
Fonte:omniauto.it

 

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,

motori,auto,renault,fluence z.e.,renault fluence z.e.,concept car,auto elettrica,auto ecologica,velocita,prestazioni,consumi,emissioni,


Renault Fluence

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,


 

La Fluence è un’autovettura berlina di fascia media, prodotta a partire dal 2009 dalla Casa automobilistica francese Renault nel suo stabilimento turco di Bursa, sulla base della sudcoreana Samsung SM3.

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,

La prima Renault Fluence si è vista nel 2004, ma era una concept-car che ancora non aveva niente a che vedere con la futura berlina media, ma prefigurava piuttosto alcuni caratteri estetici di quella che sarebbe stata le terza generazione della Laguna. Solo cinque anni dopo sarebbe stata svelata una nuova Fluence che invece avrebbe avuto mire decisamente più commerciali.

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,

Nell’aprile 2009, la Renault Samsung Motors, filiale sudcoreana della Casa francese, lancia la nuova generazione della Samsung SM3, berlina di fascia media che negli anni precedenti era di fatto basata sulle Nissan Sunny ed Almera, ma che nella nuova serie utilizza il pianale della Mégane III con una nuova carrozzeria a tre volumi assai sinuosa.

 

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,


Tali linee si discostano in parte dagli elementi stilistici della Mégane da cui deriva e ne fanno una vettura più elegante, con ambizioni commerciali anche superiori. La nuova vettura viene presentata al Salone di Seoul ed è mossa dal 1.6 HR16DE da 110 CV. Il cambio può essere manuale a 5 marce o automatico a 6 rapporti.

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,

La vera e propria Renault Fluence viene lanciata a metà del 2009, pochi mesi dopo il lancio della Samsung SM3. Di quest’ultima, la Fluence riprende quasi per intero la carrozzeria a tre volumi e va a rimpiazzare la Mégane II a tre volumi prodotta fino a quel momento. Si ritrovano quindi quelle linee molto sinuose già viste nella Samsung SM3 e che hanno motivato di fatto il voler rispolverare il vecchio nome della concept Fluence del 2004.

 

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,


La Fluence viene costruita in Turchia e viene principalmente pensata per alcuni mercati emergenti, ma anche per alcuni mercati dell’est-europeo. È in fase di valutazione, da parte dei vertici Renault, un futuro allargamento anche ad altri mercati europei. Gli interni della vettura sono ben fatti ed ergonomici, e tradiscono la vocazione alla praticità del modello.

 

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,


L’abitacolo è ricco di vani portaoggetti ed il bagagliaio è decisamente capiente, con i suoi 530 litri di capacità. La Fluence è commercializzata in tre motorizzazioni: accanto ai due motori 1.6 e 2.0 a benzina da 110 e 140 CV, vi è il 1.5 dCi a gasolio disponibile in ben quattro livelli di potenza (85, 90, 105 e 110 CV).

 

motori,auto,renault,fluence,renault fluence,berlina,motorizzazioni,velocita,prestazioni,


Renault Nepta

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

 

Si chiama Nepta ed è una superba cabrio della Renault, con caratteristiche uniche, una per tutte, le portiere che si dispiegano ad ali di gabbiano, fatto più unico che raro in auto del genere.

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

La Nepta è una comodissima 4 posti con potente propulsore biturbo benzina a 6 cilindri a V di 3,5 litri con ben 420 cavalli di potenza e cambio a 7 marce automatico.

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

L’auto, dalla linea filante, avveniristica e sportiva, al contempo, dovrebbe rappresentare per la Casa francese una sorta di rivoluzione in questo segmento di vetture dove l’attenzione è alta, anche da parte della concorrenza più agguerrita.

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

Per intanto, un plauso alla Renault.

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

motori,auto,renault,nepta,renault nepta,concept car,velocita,prestazioni,cabrio,

Renault Altica

renault altica 02.jpg

 

Nonostante le linee fin troppo vistose, condite da dettagli decisamente eccessivi per un’auto rivolta al grande pubblico, è il concetto che esprime che dovrà far riflettere. Infatti, Altica, nasce quale soluzione per l’uomo del futuro, con un motore parco nei consumi e generoso nelle prestazioni, spazio interno senza ingombro esterno, sicurezza, comfort e un bel design.

renault altica 01.jpg

Dal punto di vista stilistico da notare il frontale spiovente, il parabrezza molto inclinato e un posteriore davvero particolare. Presenta al contempo forme sinuose e nette, come i passaruota, arrotondati , che creano lo spazio per la fanaleria posteriore, mentre l’abitacolo culmina come se fosse stato affettato con un coltello. Si diceva anche di dettagli vistosi, come le porte con apertura ad ala di gabbiano e lo scarico a sezione rettangolare con angoli smussati, sviluppato verticalmente.

renault altica 03.jpg

Anche all’interno, i designer non si sono trattenuti. A colpo d’occhio si notano immediatamente i quattro gusci sottili e imbottiti a mo’ di sedili; questa soluzione permette di risparmiare parecchio spazio nell’abitacolo e al contempo di migliorare l’accessibilità ai sedili posteriori. Tralasciando il tetto in cristallo, che essendo un must per le auto di serie, si trova obbligatoriamente nelle concept, nel complesso, possiamo parlare di un abitacolo essenziale.

 

Renault Zoe

renault zoe 01.jpg

 

Un’ insolita vettura, la Zoe della Renault, che dovrebbe mettere d’ accordo un po’ tutti di fronte alle rinnovate esigenze della mobilità in città. Insolita, ma tanto originale, questa city car, a cominciare dalla disposizione dei posti a sedere; tre, due anteriori e uno posteriore e un bagagliaio adeguato alla vettura.

Lo sguardo della Casa francese, anche con quest’ auto, è volto a ciò che fanno gli altri concorrenti, come Peugeot con la sua 107, Citroen con la C1 e Toyota con la Aygo, come se la preoccupazione maggiore di Renault fosse quella di non riuscire a contrastare le concorrenti con una vettura tanto insolita e avveniristica.

renault zoe 02.jpg

Eppure, piccola si, ma comoda a cominciare dall’ accessibilità, facilitata dal sistema col quale sono incernierate le portiere, scorrevoli per limitare gli ingombri e le manovre di accesso in vettura, compresa la possibilità di sollevare una porzione di tetto, a portellone aperto, viste le piccole dimensioni della Zoe.

Interessante il propulsore che, visti gli ingombri dell’ auto, si immaginava più ridotto, invece parliamo di un motore di 1,2 litri turbo ad altissima efficienza e bassissime emissioni inquinanti che consente prestazioni di rilievo all’ auto, caratterizzate da ottime doti di elasticità ed agilità. Lo stesso propulsore sarà montato sulla nuova Twingo. L’adozione del cambio è a cinque velocità.

renault zoe 03.jpg

Abbastanza rifinita internamente, la Zoe, nonostante le dimensioni, offre spostamenti confortevoli e sicuri agli occupanti; all’ esterno si caratterizza da una linea un po’ ” sui generis ” e da una certa eleganza dei particolari a cominciare dai gruppi ottici anteriori ben profilati e posizionati ad alto rendimento. I colori di base sono il rosso con interni in beige chiaro.

 

Renault Capture Concept

renault_capture_01.jpg

 

È stato lo stesso Presidente Carlos Ghosn a presentare Captur, seconda concept (dopo la DeZir coupé 2 posti del 2009) che illustra la strategia del design Renault e che sarà esposta in anteprima a Ginevra. Si tratta di un crossover sportivo dalle forme generose destinato, come ha spiegato il direttore design della Casa, Laurens van den Acker, “Ad una giovane coppia pronta a scoprire il mondo”.

renault_capture_02.jpg

Captur ha forme sensuali e naturali, senza angoli o linee, e riprende la nuova identità del frontale già vista su DeZir, strutturata intorno alla losanga ingrandita, mentre i possenti parafanghi ne sottolineano la robustezza. Una vettura polivalente, capace di cambiare natura grazie alla struttura in carbonio, passando da coupé a scoperta, da auto da città a fuoristrada.

renault_capture_03.jpg

La sportività è esaltata dalle porte ad ali di gabbiano e dai larghi pneumatici da 22 pollici. Sotto il cofano un diesel twin-turbo 1.6 da 160 CV con potenza specifica di 100 CV/litro, paragonabile a quella della sportivissima Clio R.S. Il cambio è a doppia frizione EDC, le emissioni di CO2 sono ridotte a 99 g/km.

renault_capture_04.jpg

 

Renault Twist

motori,auto,renault,twist,renault twist,concept car,monovolume,city car,

 

La concept car Renault Twist, non è opera della casa automobilistica della Losanga, sebbene i simboli apposti facciano pensare proprio il contrario, bensì di una giovane matita portoghese, tale David Cardoso, che ha già avuto occasione di realizzare alcune interpretazioni virtuali di autovetture, nel passato, come Audi Hydron o Chevrolet Cobalt.

motori,auto,renault,twist,renault twist,concept car,monovolume,city car,

Questa Concept car potrebbe essere rappresentata come un Multi Purpose Vehicle di dimensioni compatte, ipoteticamente da introdurre nel listino tra Renault Twingo, la più piccola citycar dell’attuale gamma del costruttore francese, che misura 360 centimetri di lunghezza, e tra Renault Modus, piccola monovolume di 387 o 403 centimetri di lunghezza.

motori,auto,renault,twist,renault twist,concept car,monovolume,city car,

La matita di questo stravagante prototipo, Renault Twist, è molto vicina ad alcune automobili della Losanga: sia la parte frontale che la zona posteriore ricordano fortemente Renault Avantime, sebbene mescolate con elementi di vetture più moderne, come la stessa Twingo o l’attuale generazione dell’utilitaria Renault Clio.

Nulla è stato annunciato su una particolare geometria meccanica e, non c’è certezza che Renault dia vita concreta a questa concept car Twist. 
 

Renault Koleos 2010

2010-renault-koleos 001.jpg

 

Renault presenta la Koleos Model Year 2010 ovvero una versione aggiornata del suv francese caratterizzata da un nuovo look esterno e da una dotazione di accessori ancora più ricca e completa rispetto al passato. A circa due anni dal lancio, Koleos aggiorna la gamma proponendo un Model Year rivisitato nelle dotazioni di serie e nel look esterno ed interno, e mantenendo un posizionamento prezzi molto competitivo, con l’obiettivo di soddisfare le attese dei propri clienti.

2010-renault-koleos 002.jpg

Oltre ad esaltare gli elementi estetici di Koleos, la nuova gamma mira a democratizzare la tecnologia utile a bordo, garantendo sempre, al conducente e a tutti i passeggeri, il massimo piacere di vita all’interno dell’abitacolo.

Le principali novità riguardano il nuovo look interno più dinamico e sportivo  per il livello Koleos 4×2: pack SKI (protezioni anteriori e posteriori del paraurti) e spoiler posteriore, che conferisce all’auto una silhouette più dinamica e sportiva contribuendo, al tempo stesso, a ridurre le emissioni di CO2, grazie ad una migliore aerodinamica, il regolatore/limitatore di velocità, l’electronic key card e kit vivavoce Bluetooth® di serie dal livello Koleos 4×2, il navigatore Carminat TomTom® di serie dal livello Dynamique e nuove tinte di carrozzeria.

2010-renault-koleos 003.jpg

A partire da Aprile 2010, Koleos sarà disponibile in ben tre diversi livelli di equipaggiamento: Koleos, Dynamique e Luxe. Questa scelta consente al Crossover 4×4 di Casa Renault di arricchirsi a livello di dotazioni e di proporre un look ancora più dinamico e moderno. Gli ordini sono già aperti presso la Rete di vendita Renault.

2010-renault-koleos 004.jpg

La gamma Koleos Model Year 2010 è proposta in 5 tinte di carrozzeria, di cui 3 inedite: Bianco pastello, Grigio Lava e Grigio Argento Ultra (metallizzate) si aggiungono al Bianco Moonlight e al Nero Metallic, due tinte metallizzate di successo della collezione 2009. La versione Koleos MY2010 Dynamique 2.0 dCi 16v 150 cv 4X4, con l’opzione gratuita dei cerchi in lega da 18’’ Austral, è disponibile, presso la Rete Renault, al prezzo di lancio di 25.400 €.

Renault Egeus

Renault Egeus 001.jpg

 

Si chiama Egeus, ha una forma accattivante che privilegia l’ abitabilità e il confort dei suoi interni, pur avendo un ingombro esterno piuttosto contenuto. Il concetto di spazio è stato studiato sfruttando non solo ogni angolo disponibile, ma concentrando nell’ abitacolo la massima luminosità proveniente dalle ampissime superfici vetrate disponibili, non ultimo, il tetto in vetro, che magnifica il risultato finale.

Renault Egeus 002.jpg

Da tre quarti posteriore, allungando lo sguardo oltre il quadro comandi, l’ impressione che se ne trae è quella di una cabina di pilotaggio accogliente e sofisticata al contempo, dove, i grandi e avvolgenti sedili anteriori amplificano il confort e l’ elevata funzionalità. Il dinamismo si coniuga con la capacità di offrire ogni sorta di comodità al passeggero compresa la possibilità di far ruotare verso l’ esterno il sedile o abbassarne la seduta per facilitare l’ accessibilità all’ auto.

Renault Egeus 003.jpg

L’ apertura delle portiere così improntata risulta ottima in ogni situazione. Le porte, infatti, sono del tipo ad apertura contrapposta, particolare questo, che ha permesso al costruttore di ricavare spazio dall’ inutile ingombro dato dall’ apertura tradizionale. Inoltre, come sta diventando consuetudine, da un po’ di tempo in qua, Renault ha previsto per il suo Egeus, anche la possibilità di non ricorrere più alla tradizionale chiave per l’ apertura delle porte, in questa vettura, è possibile sfruttare un sensore ottico che interagisce col solo avvicinamento della mano alle maniglie.

Renault Egeus 004.jpg

Apprezzabile lo sforzo dei francesi per quanto riguarda l’ attenzione alla sicurezza, parliamo di un fuoristrada dove l’ uso non sempre è scevro da pericoli di ribaltamento a causa di terreni accidentati. In Egeus è previsto un quadro comandi che si attiva segnalando per tempo il rischio di un’ inclinazione eccessiva prossima al capovolgimento della vettura.

Renault Egeus 005.jpg

Potente ed elastico, infine, il propulsore 3.0 diesel V6, capace di 250 cv con trasmissione 4×4 automatica. Come automatico è anche il cambio a sette rapporti.

Renault Egeus 006.jpg
Renault Egeus 007.jpg